Connect with us

Psicoanalisi

Il Business della Depressione: intervista a Philippe Pignarre

cura-depressione-non-funziona

Secondo i dati diffusi dalla Società Italiana di Psichiatria (SIP), in Italia la depressione maggiore colpisce il 12,5% della popolazione, ovvero 7 milioni e 500 mila persone.  I dati in possesso dell' Osservatorio nazionale sull’impiego dei Medicinali (OsMed) dell'Agenzia italiana del Farmaco, in Italia quasi 2,6 milioni di persone assumono farmaci antidepressivi.

L’OsMed, l’Osservatorio Nazionale sull’Impiego dei Medicinali ha rilevato che le dosi giornaliere di farmaci prescritte in Italia sono passate dalle 58 del 2000 alle 924 del 2009, con un incremento del 60%. Oggi i dati sono saliti ancora, "segno della crisi economica" - ci dicono - e della caduta della stigmatizzazione della patologia Gli antidepressivi a totale carico del sistema sanitario italiano sono invece lievitati del 408%. Ogni giorno, tre italiani su cento assumono antidepressivi. Siamo diventati tutti depressi?

La depressione - si legge nel Rapporto 2014 sull'uso dei farmaci in Italia - rappresenta "una delle principali patologie responsabili del carico globale di malattia che, secondo i dati OMS, colpisce più di 350 milioni di persone di tutte le età e in ogni comunità.

                                                     "L’uso dei farmaci in Italia. Rapporto Nazionale 2014"

Ecco una bella ed interessante intervista del Sito Vita.it a Philippe Pignarre, a lungo responsabile della comunicazione presso la casa farmaceutica Delagrande, oggi editore e autore nel 2010 di Industria della depressione (Bollati-Boringhieri).

http://www.vita.it/it/interview/2016/01/11/il-business-degli-antidepressivi-intervista-con-philippe-pignarre/31/

 

Ti potrebbe interessare

Mi occupo di psicologia, psicoterapia, consulenza e formazione. Appassionato di innovazione, di nuove tecnologie, di sport. Marito di Claudia, e padre di Maya e Sole.

Svolgo attività Da molti anni svolgo attività di consulenza e formazione per aziende e organizzazioni italiane e multinazionali. Tra i miei clienti: Vodafone, Novartis, Essilor, Teva, Coop Italia, Novacoop, Scuola Coop, Gruppo Generali, Poste Italiane, varie Aziende Sanitarie italiane. Per loro, ho svolto progetti di consulenza e sviluppo organizzativo, di formazione e di change management.

Dirigo un centro clinico, il Centro Psicologia e Psicoterapia Torino ed un Centro dedicato ai percorsi di coppia, il Centro Terapia di Coppia Torino

Svolgo Da febbraio 2013 sono Consigliere di Indirizzo Generale in Enpap. Insieme ai colleghi di Altrapsicologia, abbiamo lavorato questi 4 anni verso obiettivi di sviluppo delle attività di assistenza per gli iscritti Enpap, per tutelare e aumentare le nostre pensioni e per rendere il nostro Ente di previdenza un ente trasparente e al servizio degli iscritti.

Da Febbraio 2014 sono Presidente dell’Ordine Psicologi Piemonte, portando molteplici innovazioni all’interno di un ente che gestisce e settemila colleghi e colleghe. Servizi, Trasparenza, Tutela, Formazione, Promozione, sono stati i nostri punti cardine.

Alessandro Lombardo

Dialogo con Antonino Ferro – Salone del Libro off

Dialogo con Antonino Ferro - Salone del Libro off

#INCONTRO con #ANTONINO #FERRO | sabato 20 Maggio ore 20 | Polo del '900
In occasione del Salone del Libro di Torino, all'interno degli eventi "Salone del Libro OFF", #Alessandro #Lombardo, Presidente Ordine Psicologi Piemonte, dialogherà con #Antonino #Ferro, Psicoanalista SPI, in occasione dell'uscita del libro Pensieri di uno psicoanalista irriverente. Guida per analisti e pazienti curiosi, edizioni Raffaello Cortina.

L'evento si terrà presso:
Polo del 900 - sala del 900, via del Carmine 14 - Torino
Orario: 20.00 - 21.30
Entrata libera fino ad esaurimento posti.

Ti potrebbe interessare

Continue Reading

Psicoanalisi

Nino Ferro: Psicoanalisi, un metodo pericoloso? Video Conferenza a Genova

In una recente intervista Nino Ferro, psicoanalista, a proposito del termine inconscio rispondeva così:

Negli ultimi mesi si è letto e parlato di "uomo senza inconscio" (Recalcati), o anche di "inconscio tecnologico" (Galimberti). Lei che ne pensa? «Penso che l' inconscio è la nostra struttura portante come esseri umani. È come se al nostro corpo mancassero i femori: non potremmo alzarci dal letto, non potremmo vivere! Sarà un discorso poco alla moda, ma noi siamo sempre gli stessi da quando siamo diventati specie sapiens sapiens. Non possiamo comparare le ere geologiche con la vita di una rosa, per dirla con il poeta. In attesa di un salto evolutivo, non c' è alcuna novità nel funzionamento mentale, salvo che ne sappiamo molto di più».

Ma come arrivarvi?

con le "navette per l'inconscio". Ma cosa sono? «Sono "shuttles" che ci consentono dei viaggi - di va e vieni - nell' inconscio e dall' inconscio. 

Ti potrebbe interessare

Continue Reading

Psicoanalisi

Antonino Ferro: il sogno come modello della mente

Antonino Ferro, Presidente della Società Psicoanalitica Italiana, che è forse lo psicoanalista italiano più tradotto nel mondo, interviene a Genova parlando del Sogno nel suo modello della mente.

«Non sogniamo solo di notte, sogniamo anche da svegli: un’ attività onirica altrettanto inconscia avviene durante il giorno, di continuo. Sono invece fantasmagorie della mente, ma comunque stati della coscienza, quei sogni ad occhi aperti che noi chiamiamo rêverie».

Chi parla è Antonino Ferro, 63 anni, palermitano trapiantato a Pavia, ma conosciuto ovunque: i suoi libri sono tradotti in più di dieci lingue – dal turco all’ ebraico, al coreano.

Ti potrebbe interessare

Continue Reading

Più letti