In Piemonte, la salute mentale senza gli psicologi?

In Piemonte, la salute mentale senza gli psicologi?

La salute mentale è salute di serie b? (Stralcio del mio intervento al Convegno AIAMC di Torino) Tavola rotonda Costi Sociali e Psicoterapia

I dati degli psicologi incardinati del sistema pubblico sono in preoccupante discesa. Al momento non vi è una progettualità a livello regionale di potenziamento e di sviluppo. Anzi. A fronte di ciò, possiamo dire che la salute mentale dei piemontesi è garantita a malapena per le situazioni più gravi, ma i servizi inseguono e chi vi lavora è più che mai sotto pressione. Chi lavora oggi nel pubblico fa miracoli.

Inoltre, va detto, e va detto con forza: una bella fetta di prestazioni è attualmente garantita dagli specializzandi in psicoterapia.

[...]

Il riordino della residenzialità psichiatrica sta aprendo altri fronti preoccupanti per la salute mentale. Il riordino del settore della residenzialità psichiatrica è questione delicata. Ed ho sempre sostenuto che fosse necessario mettervi ordine. Quel che è certo, è che il rischio che si corre è quello di stravolgere un sistema che, pur con  tutte le pecche dovute ad una normativa ormai vetusta e da rivedere (la DGR 357), si poneva comunque nel pieno del solco segnato dalla riforma Basaglia. In tutto questo, circa 700 psicologi rischiano di restare fuori da ogni possibile impiego in questo settore.

A quanto pare, sembra lecito pensare che sia possibile fare salute mentale senza gli psicologi in Piemonte. E farla con i 58 milioni di euro spesi in Antidepressivi, ed i 20 in Benzodiazepine, sempre nella regione Piemonte. 

 

Vi sono poi circa 6000 (seimila) psicologi liberi professionisti che, non riesco a trovare altra definizione, si occupano della salute mentale dei piemontesi, nei loro studi, nel loro centri. E lo fanno con professionalità e dedizione.

La sostanza - spostandosi dalle certezze del politically correct - è che in Piemonte, se hai un problema di salute mentale, se hai i soldi, bene, altrimenti .... Peraltro, e questi sono dati epidemiologici, è vero anche il contrario: se non hai i soldi, è più probabile che tu abbia un problema di salute mentale.

Non si chiamava welfare universale?

Ti potrebbe interessare

Nessun commento ancora

Lascia un commento

X