Antonino Ferro: il sogno come modello della mente

Antonino Ferro, Presidente della Società Psicoanalitica Italiana, che è forse lo psicoanalista italiano più tradotto nel mondo, interviene a Genova parlando del Sogno nel suo modello della mente.

«Non sogniamo solo di notte, sogniamo anche da svegli: un’ attività onirica altrettanto inconscia avviene durante il giorno, di continuo. Sono invece fantasmagorie della mente, ma comunque stati della coscienza, quei sogni ad occhi aperti che noi chiamiamo rêverie».

Chi parla è Antonino Ferro, 63 anni, palermitano trapiantato a Pavia, ma conosciuto ovunque: i suoi libri sono tradotti in più di dieci lingue – dal turco all’ ebraico, al coreano.

Ti potrebbe interessare

Nessun commento ancora

Lascia un commento

X