Nino Ferro: Psicoanalisi, un metodo pericoloso? Video Conferenza a Genova

In una recente intervista Nino Ferro, psicoanalista, a proposito del termine inconscio rispondeva così:

Negli ultimi mesi si è letto e parlato di "uomo senza inconscio" (Recalcati), o anche di "inconscio tecnologico" (Galimberti). Lei che ne pensa? «Penso che l' inconscio è la nostra struttura portante come esseri umani. È come se al nostro corpo mancassero i femori: non potremmo alzarci dal letto, non potremmo vivere! Sarà un discorso poco alla moda, ma noi siamo sempre gli stessi da quando siamo diventati specie sapiens sapiens. Non possiamo comparare le ere geologiche con la vita di una rosa, per dirla con il poeta. In attesa di un salto evolutivo, non c' è alcuna novità nel funzionamento mentale, salvo che ne sappiamo molto di più».

Ma come arrivarvi?

con le "navette per l'inconscio". Ma cosa sono? «Sono "shuttles" che ci consentono dei viaggi - di va e vieni - nell' inconscio e dall' inconscio. 

Ti potrebbe interessare

Nessun commento ancora

Lascia un commento

X